ASIA/NEPAL - Luci accese per il Tihar Festival: un buon auspicio per tutte le forme di vita

giovedì, 26 novembre 2015 beni comuni  

manjariz

Katmandu (Agenzia Fides) – Ogni anno le popolazioni indù celebrano il Tihar Festival, la festa delle luci che dura cinque giorni, caratterizzata da colori, preghiere e serenità. Questa festa è dedicata non solo agli esseri umani e agli dei, ma anche agli animali: un buon auspicio per tutte le forme di vita. La celebrazione del Tihar, la settimana scorsa, è stato un momento di speranza in Nepal, dopo il lungo blocco di rifornimenti alle frontiere che aveva riempito le vie di lunghe file di auto e moto in coda alle stazioni di servizio per assicurarsi qualche goccia di carburante. Milioni di lucine e lampade a olio decorate hanno illuminato città e villaggi nepalesi, alleggerendo i cuori di milioni di persone, molte delle quali ancora in difficoltà dopo il devastante terremoto del 25 aprile scorso. Mentre le scuole erano chiuse, i bambini hanno aiutato le mamme a preparare ghirlande di fiori e polveri profumate. Ogni anno, in questa occasione, cornacchie, corvi, cani, buoi e mucche trovano piatti ricchi di dolci e delizie, posti sui tetti o vicino alle case, in segno di gratitudine per il legame tra l’uomo e gli animali. L’intera giornata del venerdì, poi, la più importante, consacrata al rapporto tra fratelli e sorelle, racconta il valore profondo e viscerale dell’unione fraterna.
(AP) (26/11/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network