AFRICA/CONGO RD - “No a elezioni entro il 2017 nella RDC” affermano i Paesi dell’Africa Australe

martedì, 22 agosto 2017 elezioni  


Kinshasa (Agenzia Fides)- Non è possibile organizzare entro la fine del 2017 le elezioni nella Repubblica Democratica del Congo. È quanto ha constatato la Comunità di Sviluppo dell’Africa Australe (SADC) nel vertice che si è concluso domenica 20 agosto a Pretoria, in Sudafrica.
I Capi di Stato dei 15 Paesi aderenti alla SADC (Angola, Botswana, Repubblica Democratica del Congo, Lesotho, Madagascar, Malawi, Mauritius, Mozambico, Namibia, Seychelles, Sudafrica, Swaziland, Tanzania, Zambia, Zimbabwe) dopo aver accertato l’esistenza di problematiche che impediscono la tenuta delle elezioni entro dicembre, senza però specificarle, hanno approvato la nomina di un loro inviato speciale nella RDC, che avrà il compito di “seguire il processo elettorale”.
Il Presidente sudafricano, Jacob Zuma, ha chiesto alla Commissione Elettorale Indipendente (CENI) di rendere noto il calendario elettorale aggiornato.
L’indicazione della SADC è conforme a quanto dichiarato dalla CENI ma va contro alla recente presa di posizione di Stati Uniti, Consiglio di Sicurezza dell’ONU e Unione Europea che auspicano la tenuta delle elezioni presidenziali entro la fine dell’anno, in conformità degli accordi di San Silvestro (vedi Fides 28/7/2017). Nel frattempo l’opposizione che non ha aderito al governo di unità nazionale ha varato un calendario di proteste per esigere le dimissioni del Presidente Kabila entro il 31 dicembre (vedi Fides 27/7/2017). (L.M.) (Agenzia Fides 22/8/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network