AFRICA/ZAMBIA - “Lo Zambia sta andando verso la dittatura” denunciano le Chiese cristiane

martedì, 20 giugno 2017 politica   ecumenismo  

Hakainde Hichilema


Lusaka (Agenzia Fides)-Lo Zambia rischia di scivolare verso la dittatura, affermano in una dichiarazione congiunta il Council of Churches in Zambia (CCZ), l’Evangelical Fellowship of Zambia (EFZ) e la Zambia Conference of Catholic Bishops (ZCCB), ovvero gli organismi che rappresentano la maggioranza dei fedeli cristiani nel Paese.
“La violenza istituzionale è una misura fondamentale della dittatura” sottolinea il documento, giunto all’Agenzia Fides, firmato per la ZCCB, dal suo Presidente, Sua Ecc. Mons. Telesphore George Mpundu, Arcivescovo di Lusaka.
I leader religiosi cristiani stigmatizzano il brutale arresto di Hakainde Hichilema, accusato di tradimento, perché avrebbe bloccato il corteo di auto del Presidente Edgar Lungu (vedi Fides 27/4/2017), avvenuto di notte, facendo ricorso a cani poliziotto, un fatto che suscita il triste ricordo del passato coloniale del Paese. “Solo i cittadini anziani con oltre 60 anni possono ricordare l’uso dei cani contro gli africani da parte dell’Amministrazione coloniale britannica” afferma la dichiarazione. “È inimmaginabile che il governo dello Zambia sprofondi così in basso da scatenare i cani contro il proprio stesso popolo. I britannici se ne sono andati 53 anni fa ma ora usiamo ancora le stesse tattiche per intimidire la nostra popolazione” affermano i leader cristiani che denunciano l’arresto e “il trattamento inumano” cui è stato sottoposto Hichilema.
La presenza di 80 tra emittenti radiofoniche, giornali online e stazioni televisive indipendenti non significa che la stampa e i media siano liberi, rimarca la dichiarazione. “Stampa libera significa che i giornalisti e i media possano fare il loro lavoro senza paura, intimidazioni e minacce”, in modo di potere svolgere quel ruolo di controllo delle attività di governo a favore di tutti, “senza guardarsi alle spalle per paura di chiusure, arresti o assalti”.
I leader cristiani sottolineano che “il tribalismo è un cancro che può uccidere una nazione se non è tenuto a distanza. La leadership politica ha il sacro mandato di tenere unita la nazione”. “Ci aspettiamo che Sua Ecc. Mr. Edgar C. Lungu agisca come un Presidente della Repubblica il cui scopo non è solo quello di proteggere gli interessi del suo partito ma anche e più importante, di essere il custode di tutti gli zambiani, senza distinzione di affiliazione politica” concludono i leader cristiani. (L.M.) (Agenzia Fides 20/6/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network