AMERICA/BRASILE - Nuova struttura per le gestanti provenienti da zone senza strutture mediche

martedì, 5 settembre 2017 donne   maternità   sanità  

Araguaina (Agenzia Fides) – Il Vescovo della diocesi di Tocantinópolis, Mons. Giovane Pereira de Melo, ha benedetto i locali della nuova Casa per gestanti, neonati e puerpere dell'Ospedale Don Orione di Araguaina (Tocantins). Si tratta di una struttura accogliente, confortevole, ben strutturata e con personale specializzato disponibile 24 ore su 24. “Questo luogo - ha detto il Vescovo nella nota pervenuta a Fides - è una benedizione di Dio, non solo per Araguaína, ma anche per coloro che giungono in città per dare alla luce nuove vite e per coloro che hanno bisogno di sostegno".
Il nuovo centro, intitolato alla Madre della Divina Provvidenza, può ospitare 22 persone ed è una struttura di accoglienza provvisoria e di accompagnamento per le donne in procinto di partorire, in particolar modo per coloro che giungono da un altro municipio dove non ci sono strutture sanitarie. La struttura nasce da un partenariato tra l'Ospedale Don Orione e il Ministero della Salute, con la mediazione della Segreteria di Stato per la Salute. “Una Casa per accogliere la ‘persona’, dove le madri che hanno i loro figli ricoverati nel reparto neonatale dell'ospedale, possono essere ben accolte, ricevendo assistenza medica, sociale e spirituale" ha detto padre Jarbas Assunção Serpa, Presidente dell'Ospedale Don Orione. La Casa potrà seguire in media 500 parti al mese. (SL) (Agenzia Fides 5/9/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network