AFRICA/CENTRAFRICA - Il Cardinale Nzapalainga e il Vescovo Aguirre mediano con i ribelli a Bangassou

martedì, 16 maggio 2017 gruppi armati   vescovi  

Mons. Juan José Aguirre Muños


Bangui (Agenzia Fides)- Il Cardinale Dieudonné Nzapalainga, Arcivescovo di Bangui, è alla guida della missione di mediazione che ha convinto alcune centinaia di ribelli a lasciare Bangassou, la città nel sud-est della Repubblica Centrafricana dove si sono avuti gli episodi più drammatici di violenza che nelle ultime settimane insanguinano il Paese (vedi Fides 15/5/2017)
Alcune centinaia di ribelli appartenenti agli anti Balaka hanno accettato di lasciare la città dove mille persone erano state costrette a rifugiarsi nella moschea, altre 1.500 nella chiesa e 500 nell’ospedale. In aggiunta, 3.000 abitanti della città si sono rifugiati nella confinante Repubblica Democratica del Congo.
Secondo informazioni giunte all’Agenzia Fides, domenica 14 maggio Sua Ecc. Mons. Juan Jose Aguirre Muños, Vescovo di Bangassou, ha rischiato la vita nel difendere i mille fedeli musulmani rifugiatisi nella moschea. Alcuni miliziani che assediavano il luogo di culto islamico, avevano sparato uccidendo una persona che si trovava a fianco al Vescovo che è rimasto illeso. La MINUSCA (Missione ONU in Centrafrica) ha reso noto che sono in corso le operazioni di evacuazione dei fedeli rifugiati nella moschea. (L.M.) (Agenzia Fides 16/5/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network