ASIA/LIBANO - Trasferta libanese per Marine Le Pen. In agenda anche l'incontro con il Patriarca maronita

lunedì, 20 febbraio 2017 politica internazionale   medio oriente   chiese orientali   fondamentalismo religioso  

Michel Sayegh

Beirut (Agenzia Fides) – Se diventerà presidente della Francia, Marine Le Pen riallaccerà i rapporti diplomatici ufficiali con la Siria di Assad e farà riaprire l'ambasciata francese a Damasco. La candidata all'Eliseo, leader del Front National, ha confermato le sue intenzioni programmatiche relative al dossier siriano nelle interviste rilasciate alla stampa libanese, in occasione della visita di 48 ore che sta compiendo nel Paese dei Cedri. Nel corso della sua breve trasferta in Libano, Marine Le Pen è stata già ricevuta dal Presidente Michel Aoun nel Palazzo presidenziale di Babda. L'agenda del breve viaggio prevede anche incontri di Le Pen con il Patriarca maronita Boutros Bechara Rai, con il Premier libanese Saad Hariri e con il politico Samir Geagea, leader delle Forze Libanesi.
Nell'incontro con il Presidente Aoun – riferiscono i media libanesi - Marine Le Pen ha raccontato di aver fatto riferimento alla lotta al fondamentalismo di matrice islamista come terreno di collaborazione tra Libano e Francia, e ha richiamato la necessità di un più deciso sostegno internazionale che aiuti le istituzioni e la popolazione libanese ad affrontare l'emergenza dei rifugiati provenienti da Siria e Iraq. (GV) (Agenzia Fides 20/2/2017).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network