AFRICA/SUD SUDAN - “Chiediamo giustizia per suor Veronica” afferma il Vescovo di Yei

venerdì, 10 febbraio 2017 vescovi   missionari  


Juba (Agenzia Fides)- “Sia resa giustizia a suor Veronica Rackova” ha affermato Sua Ecc. Mons. Erkolano Lodu Tombe, Vescovo di Yei, in Sud Sudan, chiedendo come mai il governo di Juba rimanga in silenzio sulle responsabilità dell’uccisione della religiosa.
Il 16 maggio 2016 Suor Veronica Rackova, religiosa slovacca delle Suore Missionarie dello Spirito Santo (SSP) e Direttrice del St Bakhita’s Medical Centre di Yei, era rimasta gravemente ferita ad un posto di blocco controllato dalle forze armate del Sud Sudan (SPLA). Suor Veronica era spirata il 20 maggio al Nairobi Hospital in Kenya, dove era stata trasportata (vedi Fides 21/5/2016).
L’inchiesta sulla morte della religiosa è bloccata e ora il Vescovo di Yei chiede a nome dei familiari come mai le autorità rimangono in silenzio nonostante in un primo momento erano stati riportati alcuni arresti. (L.M.) (Agenzia Fides 10/2/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network