AMERICA/PANAMA - 26 mila minori panamensi ancora sfruttati in varie forme di lavoro e schiavitù

mercoledì, 8 febbraio 2017

Matthew

Panama (Agenzia Fides) – L’Istituto per lo Sviluppo delle Donne e dell’Infanzia (UDEMI) ha di recente organizzato un incontro con i membri della società civile, rappresentanti di organismi non governativi e di bambini e bambine dell’Alianza con la niñez per affrontare il fenomeno degli oltre 26 mila minori che vengono sfruttati sul lavoro nel Paese. Tra le iniziative è stata promossa la campagna “100 milioni per 100 milioni” con l’obiettivo di rendere consapevole la società e pianificare azioni congiunte per sradicare pratiche scorrette e l’abuso di bambini, attraverso la partecipazione dei giovani. Già nel 1998 vennero istituite la Marcia Globale contro il lavoro dei minori e la Campagna Globale per l’istruzione a favore di un sistema unitario per contrastare una pratica che pregiudica 100 milioni di bambini in tutto il mondo, esposti a nuove forme di sfruttamento infantile sessuale, o di schiavitù e maltrattamento quando sono piccoli rifugiati. Ci sono ancora migliaia di bambini indigeni che di fronte alla miseria abbandonano la scuola e vanno a lavorare nelle piantagioni di caffè con i genitori. La rappresentante del Comitato per la eradicazione del lavoro minorile sostiene inoltre che la situazione delle bambine è doppiamente grave, molte infatti vengono sfruttate come domestiche e sono costrette a lasciare la scuola.
(AP) (8/2/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network