OCEANIA/AUSTRALIA - L'impegno dei cattolici contro il traffico di esseri umani

giovedì, 17 novembre 2016

Sydney (Agenzia Fides) – “Forme di sfruttamento degli esseri umani ci sono in tutte le nazioni della terra, e l'Australia non ne è esente. Esistono a causa dell’avidità della società che, pur di avere beni e servizi a basso costo, dimentica e calpesta la dignità degli uomini": con queste parole il vescovo Vincent Nguyen Van Long, Presidente della Commissione per la giustizia sociale della Conferenza episcopale australiana, presenta all'Agenzia Fides l'impegno dei cattolici del novissimo continente contro il traffico di esseri umani e la schiavitù.
Un nuovo studio presentato dalla Commissione e curato da Christine Carolan e suor Noelene Simmons titolato "Human Trafficking and Slavery: A response from Australian Catholics" analizza le leggi internazionali e australiane che si occupano di tali abusi, sostenendo l'opera della rete "Australian Catholic Religious Against Trafficking in Humans" (ACRATH) e auspicando un'opera di sensibilizzazione degli australiani
"Molte persone non si rendono conto che il traffico di esseri umani si registra anche in Australia", spiega Christine Carolan. "Ci sono donne vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale, altre persone vittime dei trafficanti impiegate in settori come agricoltura, edilizia, estrazione mineraria, pesca" prosegue. "Può darsi che vestiti e cibo normalmente consumato dai cittadini australiani siano prodotti da lavoro forzato o da gente vittima di tratta. La rete ACRATH ha lanciato una campagna per promuovere l'approvvigionamento etico del cibo e vestiario", racconta.
Un altro campo di attenzione è il matrimonio forzato: giovani donne sono vittime di questa pratica illegale in Australia e per questo "occorre attivare un aiuto per quante affrontano questa possibilità", nota Carolan. Per questo la rete ACRATH ha sviluppato una serie di contatti con le scuole superiori e per tutti i gruppi di giovani che vogliono approfondire esplorare la questione del traffico di esseri umani.
Il vescovo Van Long ha elogiato il lavoro instancabile della rete ACRATH, impegnata in istruzione, ricerca, tutela e accompagnamento delle persone vittime di tratta e sfruttamento in Australia. (PA) (Agenzia Fides 17/11/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network