AMERICA/EL SALVADOR - L'Arcivescovo di San Salvador: “No al progetto di legge del 1993, sì ad una vera riconciliazione nazionale”

lunedì, 18 marzo 2019 situazione sociale   politica   giustizia   riconciliazione   vescovi   violenza   sequestro  

Twitter

L'Arcivescovo di San Salvador, Mons. José Luis Escobar Alas con Papa Francesco

San Salvador (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo di San Salvador, Mons. José Luis Escobar Alas, ha espresso ieri il suo disaccordo con l’attuale progetto di legge sulla riconciliazione nazionale e ha chiesto ai deputati di respingerlo, in quanto favorisce l'impunità. "Ci uniamo a questo grido mostrando il nostro disaccordo e la grande preoccupazione che l'Assemblea legislativa approvi un simile disegno di legge, perché sarebbe una legge inefficace, come la legge sull’amnistia del 1993, totalmente ingiusta, che invece di proteggere e risarcire le vittime, le farà diventare vittime ancora una volta, e andrà a proteggere i veri responsabili, favorendo l'impunità" ha detto durante una conferenza stampa dopo la messa di ieri.
"Chiediamo ai deputati di respingere questo progetto di legge e di promulgare una legge di riconciliazione nello spirito della sentenza della Camera costituzionale del 13 luglio 2016, di vera riconciliazione, attraverso l’esercizio di una giustizia che protegga e fornisca riparazione alle vittime" ha aggiunto l’Arcivescovo, secondo la nota pervenuta a Fides.
L'Arcivescovo già si era espresso su questo tema pochi giorni, nell'anniversario dell’assassinio di p. Rutilio Grande (vedi Fides 14/03/2019), ma in questa occasione Mons. Escobar Alas ha sottolineato che la Chiesa è dalla parte delle vittime e sarà sempre a loro favore. A proposito delle ultime scomparse, ha chiesto alle autorità di non lasciare impuniti questi casi, che sono sempre più numerosi. "Le sparizioni non possono restare impunite, il flagello della violenza non scomparirà finché non sarà assicurato il rapido e agile accesso alla giustizia" ha detto Mons. Escobar Alas. Nei giorni scorsi, riferisce la nota pervenuta a Fides, è stato segnalato un aumento del numero di persone scomparse, tra cui Ana Nicole Herrera, una studentessa di medicina scomparsa domenica 10 marzo.
L’Arcivescovo ha poi invitato a partecipare alle attività per il 39.mo anniversario del martirio di San Oscar Romero: "Invitiamo tutti alla grande festa del nostro amato Santo, Mons. Oscar Arnulfo Romero, sabato prossimo, 23 marzo, in questa Cattedrale. A mezzogiorno si celebrerà l'Eucaristia solenne, alle ore 17 la processione della luce e alle 19 la Santa Messa nell'atrio della Cattedrale, in onore del nostro Santo".
(CE) (Agenzia Fides, 18/03/2019)


Condividi: