AMERICA/VENEZUELA - Crisi economica e sociale: minori, giovani e anziani per le strade a cercare cibo tra i rifiuti

giovedì, 28 settembre 2017

Internet

Caracas (Agenzia Fides) - La lunga crisi economica e sociale che sta attraversando il Venezuela e la grande difficoltà a reperire generi alimentari stanno avendo un impatto preoccupante su bambini e famiglie che vivono in situazioni di maggiore vulnerabilità. “La situazione è davvero drammatica, non solo bambini, anche giovani e anziani vagano per la città alla ricerca di cibo. Li vedi frugare tra i sacchetti della spazzatura per rimediare qualcosa, nei fast food che chiedono alla gente un po' di quello che mangiano, oppure all’ingresso dei panifici in attesa che le persone che comprano il pane possano darne un po’ anche a loro. E’ realmente una situazione raccapricciante” racconta a Fides Carlos Nieto Palma, avvocato venezuelano esperto in diritti umani.
In un recente Rapporto della Caritas Venezuela emergono cifre allarmanti sulla povertà e denutrizione che colpiscono i minori nel paese. Secondo lo studio - effettuato con stime che vanno da aprile ad agosto 2017 in 32 parrocchie di Caracas e degli Stati di Miranda, Vargas e Zulia - “il 14,5% dei bambini esaminati soffre di denutrizione moderata e severa; il 21% ne soffre in grado lieve, mentre il 32,5 % è a rischio denutrizione”. I dati riportano ancora che il 68% dei piccoli “ha un deficit nutrizionale o rischia di averlo”. Nel 71 % delle famiglie contattate è stato riscontrato un deterioramento della qualità dell’alimentazione, il 64% ha detto di vivere una penuria di cibo e il 63% ha affermato di comprare i generi alimentari da rivenditori definiti ‘bachaqueros’ a causa della penuria di prodotti nei supermercati.
E’ recente la denuncia fatta dal direttore dell’associazione civile Red de Casas Don Bosco: sebbene siano passati diversi mesi dalla richiesta inviata all’Istituto Statale Autonomo Consejo Nacional de Derechos de Niños, Niñas y Adolescentes (Idenna) perché sia sviluppato un piano nazionale per la tutela dei diritti dei minori in situazione di rischio, questo piano ancora non esiste. La stessa organizzazione assiste e ospita più di 1.300 minori nelle dieci case che si trovano a Lima, Arequipa, Huancayo, Ayacucho e Cusco.
(AP) (28/9/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network