AMERICA/STATI UNITI - Grazie all’intervento di Mons. Seitz una donna messicana potrà rimanere negli USA accanto alla figlia malata

venerdì, 11 agosto 2017

El Paso (Agenzia Fides) – Una donna messicana, madre di tre figli, che rischiava di essere deportata, è stata autorizzata a rimanere negli Stati Uniti per altri sei mesi, dopo che Sua Ecc. Mons. Mark J. Seitz, Vescovo di El Paso, Texas e altri leader religiosi sono intervenuti a suo favore.
María Elena De Loera, ha ricevuto un permesso per "motivi umanitari" per rimanere nel Paese per sei mesi in modo da poter assistere la figlia di otto anni Alia nelle cure mediche per il cancro.
Questa è la terza volta che a De Loera viene concesso il permesso negli ultimi due anni, dopo che ha chiesto l'asilo negli Stati Uniti nel 2014, sostenendo che temeva per la sicurezza dei suoi figli dopo l'omicidio del marito in Messico. Mesi dopo la richiesta d'asilo, alla figlia più giovane è stata diagnosticata con cancro. Alla madre, è stata concessa la possibilità di rimanere negli USA nel 2015 mentre la figlia veniva curata, ma doveva rinnovare ogni anno questo permesso, cosa che non è accaduto questo anno, per questo si è reso necessario l'intervento di Mons. Seitz, e di altri leader religiosi . (CE) (Agenzia Fides, 11/08/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network