ASIA/INDONESIA - Al via la Giornata della gioventù asiatica: vivere il Vangelo nell'Asia multiculturale

mercoledì, 2 agosto 2017



Yogyakarta (Agenzia Fides) - I giovani dell'Asia si incontrano in Indonesia per celebrare “l'unità nella diversità”: prende il via oggi a Yogyakarta, con la cerimonia di apertura e la solenne messa inaugurale, la 7a Giornata della Gioventù Asiatica (Asian Youth Day), sul tema “Vivere insieme il Vangelo nell'Asia multiculturale”. La messa è presieduta dal Cardinale di Dacca (Bangladesh) Patrick Rosario, presidente della Commissione per i giovani della Federazione della Conferenze Episcopali dell'Asia, organizzatore e promotore dell'evento. Alla kermesse, organizzata ogni tre anni, partecipano 2.140 giovani cattolici, rappresentanti di 22 nazioni dell'Asia, mentre 52 sono i vescovi presenti all'Eucarestia (tra i quali 6 cardinali) e 158 i sacerdoti concelebranti.
Prima di giungere a Yogyakarta, i partecipanti hanno svolto un lavoro di riflessione e preparazione sul tema, nei loro paesi di origine; poi si sono divisi per tre giorni in 11 diocesi indonesiane dove hanno vissuto un'esperienza di “immersione” nel contesto indonesiano; infine si sono riuniti al “Jogja Expo Center”, imponente struttura per convegni messa a disposizione gratuitamente dalle autorità civili locali. La settimana è scandita da incontri, seminari, catechesi,performance teatrali e musicali, esperienze di preghiera e riflessione: appuntamenti tutti declinati sul tema della multiculturalità e dell'armonia tra culture e religioni diverse.
“I giovani cattolici danno testimonianza di come si vive in armonia per offrire a tutti un quadro concreto della convivenza in Indonesia.
L'esperienza dell'Asia Youth Day è un momento in cui vivere con gioia la fede in Gesù Cristo, per portare poi il Vangelo della gioia nelle loro famiglie e nella società”, ha spiegato a Fides Robertus Rubyatamoko, Arcivescovo di Semarang, diocesi che ospita l'evento, e presidente del Comitato organizzatore. “L'evento – ha aggiunto – ha anche un importante risvolto interreligioso: abbiamo coinvolto persone di differenti religioni e amici musulmani ci aiutano a gestire la sicurezza”, La “Gmg asiatica” è infatti caratterizzata da un peculiare significato interreligioso. In Indonesia, paese musulmano più popoloso al mondo, i giovani musulmani prendono parte agli eventi organizzati e sono coinvolti nel comitato organizzatore. Non manca il sostegnofinanziario e politico del governo indonesiano offerto tramite il Ministero per gli Affari religiosi, il Ministero del Turismo e il Ministero per i giovani e lo sport. Alla cerimonia inaugurale, era presente al Sultano di Yogyakarta, Hamengku Buwono X, governatore di Yogyakarta, che con il suono del tradizionale dell' “othok-othok” - strumento musicale tradizionale giavanese - ha aperto ufficialmente la manifestazione. (PA) (Agenzia Fides 2/8/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network