AMERICA/MESSICO - Sicurezza e rispetto dei diritti di tutti: Mons. Elizondo sulla distruzione di una cappella

lunedì, 24 luglio 2017 evangelizzazione   violenza   diritti umani   gruppi armati  
Sicurezza e rispetto dei diritti di tutti: Mons. Elizondo sulla distruzione di una cappella

Youtube

Sicurezza e rispetto dei diritti di tutti: Mons. Elizondo sulla distruzione di una cappella

Cancun (Agenzia Fides) – Il Vescovo della prelatura di Cancún-Chetumal, Mons. Pedro Pablo Elizondo Cárdenas, ha detto ieri nella sua omelia che a volte i media riferiscono che il male sta vincendo, perché la cattiva notizia è quella che viene più diffusa. Commentando il Vangelo, sul grano buono e la zizzania, Mons. Elizondo Cárdenas ha ricordato che sul tema della sicurezza, grave preoccupazione della zona, tutti dobbiamo impegnarci. "I turisti continuano a venire perché conoscono il cuore del messicano, perché c'è l'ospitalità, l'accoglienza, e questo distingue il nostro servizio" ha affermato il Vescovo, ma per riuscire a mantenere questa fiducia ci si deve impegnare, "perché la sicurezza è una missione di tutti".
Mons. Elizondo Cárdenas, secondo le informazioni pervenute a Fides, si è quindi riferito al brutto episodio del 18 luglio, avvenuto in un quartiere di Cancun, dove un gruppo di persone ha completamente distrutto una piccola cappella cattolica costruita solo una settimana prima. "Nessuno può distruggere una costruzione se non l'autorità responsabile - ha commentato Mons. Elizondo -, malgrado il programma urbano non sia chiaro, nessuno può agire in questo modo. Se si tratti di un’area verde o destinata al culto, lo può decidere solo il comune con la popolazione di quella zona".
Il Vescovo ha sottolineato che la cappella era stata costruita dopo aver chiesto l’autorizzazione al comune. Infine ha qualificato come atti di "bullismo" quanto fanno certi ambientalisti e protestanti contro la Chiesa cattolica nelle piccole città, ma tutti hanno dei diritti, e i diritti devono essere rispettati ha concluso.
(CE) (Agenzia Fides, 24/07/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network