AFRICA/CONGO RD - Ritiro dei Caschi Blu da Walikale: la popolazione teme un’ondata di violenze e si prepara alla fuga

sabato, 22 luglio 2017 onu   gruppi armati  

Kinshasa (Agenzia Fides) - Popolazione in allarme nel Territorio di Walikale, nella provincia del Nord Kivu, nell’est della Repubblica Democratica del Congo, dopo l’annuncio della chiusura di 5 basi dei Caschi Blu della MONUSCO (Missione ONU nella RDC).
Secondo il responsabile di Radio 7sur7.cd, una radio comunitaria della zona, continuano ad arrivare all’emittente messaggi preoccupati degli abitanti. La popolazione si prepara ad abbandonare il Territorio per il timore che, con l’allontanamento dei Caschi Blu, si verifichi una recrudescenza delle violenze commesse dai diversi gruppi armati attivi nell’area. Alcuni abitanti hanno creato delle barriere stradali per impedire il passaggio dei Caschi Blu, ma secondo Radio 7sur7.cd si nota un progressivo ritiro delle truppe ONU dal Territorio
Il 19 luglio un comunicato della MONUSCO ha annunciato la chiusura entro il 31 luglio di cinque basi dei Caschi Blu nei Territori di Walikale, Masisi e Lubero. Si tratta delle basi di Walikale-centro e di Bunyapuri (Territorio di Walikale), di Masisi-centro e di Nyabiondo (Territorio di Masisi) e quella di Luofu (Territorio di Lubero).
Nei giorni scorsi 23 associazioni della società civile operanti a Walikale avevano inviato una lettera al rappresentante del Segretario Generale dell’ONU nella RDC per chiedere di riconsiderare il ritiro dei Caschi Blu dal Territorio.
La chiusura delle basi rientra nell’ambito della riduzione da 19.815 militari a 16.215 della forza della MONUSCO decisa dalla Risoluzione 2348 approvata il 31 marzo dal Consiglio di Sicurezza dell’ONU. (L.M.) (Agenzia Fides 22/7/2017)



Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network