AFRICA/GHANA - Dare poteri ai capi tradizionali per gestire i progetti di sviluppo

mercoledì, 19 luglio 2017 economia  

Il Rev. Professor Emmanuel Nash


Accra (Agenzia Fides)- Gli africani sono stati chiamati a cambiare la loro mentalità per sviluppare il continente africano. Se i capi tradizionali si affiancassero ai membri del parlamento i progetti di sviluppo potranno essere gestiti in modo più rapido ed efficiente, ha affermato il Rev. Professor Emmanuel Nash alla presentazione dei Ghana Peace Awards, che verranno assegnati il 28 ottobre.
“I capi tradizionali sono i veri custodi delle persone che vivono nelle loro aree e nelle comunità tradizionali in tutto il paese", ha detto.
Secondo Nash questo permetterà ai governi di ridurre alcune forme di corruzione, di superare i ritardi dei progetti e di evitare la costruzione di opere scadenti. Questo perché i capi tradizionali usufruiranno a loro volta di queste opere e risponderanno direttamente alla popolazione da loro amministrata, che si comporterà da revisore del corretto svolgimento dei lavori.
Qualsiasi forma di corruzione e malversazione del denaro da parte del capo porterà alla sua destituzione, incentivandolo a comportarsi in maniera corretta. (A.A) (L.M.) (Agenzia Fides 19/7/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network