AMERICA/CILE - La diocesi di Copiapó informa i lavoratori stranieri dei loro diritti per il lavoro

mercoledì, 12 luglio 2017 migranti   lavoro   situazione sociale  

Cec

Copiapó (Agenzia Fides) – La Casa del migrante Nuestra Señora de Guadalupe, a Copiapó, ha ospitato una conferenza sui diritti dei lavoratori stranieri residenti nella regione cilena di Atacama, promossa dalla Pastorale dei Migranti della diocesi di Copiapó. Oltre sessanta sono stati i partecipanti, per lo più stranieri.
La prima relazione, secondo la nota della Conferenza Episcopale pervenuta a Fides, è stata affidata al Direttore Regionale del Lavoro, Fabián Collao, quindi sono intervenuti i giudici del tribunale del diritto del lavoro, Fabiola Villalón e José Marcelo Álvarez. Hanno illustrato ai presenti i loro diritti del lavoro nel paese, le modalità di denuncia, la protezione a cui hanno diritto, tra gli altri argomenti. Quindi ha parlato il presidente della Corte di Appello di Copiapó, il ministro Antonio Ulloa, che ha ringraziato per il contributo dato alla regione da ogni straniero, e per lo spazio offerto dalla Chiesa per l'informazione e l'orientamento dei migranti. Infine, il Vescovo di Copiapó, Mons. Celestino Aós, ha riconosciuto gli sforzi fatti dalle varie istituzioni per accogliere nel modo migliore i cittadini di altri paesi, motivandoli a far parte della comunità, pur mantenendo le proprie espressioni culturali, e conoscendo e condividendo quelle del paese che li ospita. (SL) (Agenzia Fides 12/07/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network