ASIA/GIORDANIA - Re Abdullah II rivendica il suo ruolo di “protettore” dei cristiani arabi

mercoledì, 3 maggio 2017 minoranze religiose   luoghi santi  

Wikipedia

Amman (Agenzia Fides) - La Monarchia hascemita rinnoverà i suoi sforzi per proteggere l'esistenza e l'identità dei cristiani arabi. Lo ha ripetuto Re Abdullah II di Giordania, durante un incontro con l'Arcivescovo Justin Welby, Primate della Comunione anglicana,da lui ricevuto a Amman nella giornata di martedì 2 maggio. Durante il colloquio con l'Arcivescovo di Canterbury, il Monarca ha riproposto la Giordania come un modello di coesistenza armoniosa tra cristiani e musulmani.
Nell'incontro – riportano i media giordani – Re Abdullah ha anche sostenuto che recenti disposizioni unilaterali messe in atto da Israele creano insidie per i Luoghi Santi cristiani e musulmani di Gerusalemme, ribadendo che la Monarchia hascemita è intenzionata a respingere ogni tentativo di alterare l'identità araba dell'area della Città Santa in cui essi sono concentrati. (GV) (Agenzia Fides 3/5/2017).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network