AMERICA/VENEZUELA - Francescano ucciso da malviventi che rubano i viveri destinati ad anziani e disabili

martedì, 11 aprile 2017 violenza   fame   politica  
Il francescano Diego Bedoya

Il francescano Diego Bedoya

Aragua (Agenzia Fides) – Il religioso francescano Diego Bedoya, degli “Hermanos Franciscanos de la Cruz Blanca" responsabile della "Casa Hogar" a La Victoria, nello stato di Aragua, in Venezuela, è stato trovato morto all’alba di ieri, lunedì 10 aprile, nel suo ufficio. La notizia è stata confermata dalla Conferenza Episcopale del Venezuela. Secondo altre informazioni pervenute all’Agenzia Fides dal luogo, sarebbe stato ucciso durante una rapina, in quanto sul collo aveva una ferita d'arma bianca.
Diego, 35 anni, di nazionalità colombiana, era in Venezuela da più di 15 anni, e svolgeva il suo ministero pastorale presso la Casa dedicata alla cura e all’assistenza degli anziani dei bambini disabili, che ospita 65 persone non autosufficienti. Questo centro lavora a stretto contatto con la "Cruz Blanca" che fornisce anche viveri e generi alimentari alle fasce sociali più deboli. I ladri infatti hanno portato via le scorte di generi alimentari destinate agli ospiti del centro.
Il corpo del religioso presentava dei segni di colluttazione, quindi sembra che sia stato anche malmenato prima di essere ucciso. La polizia ha confermato che sono stati rubati dei pc ed altri oggetti di valore, oltre a tutta la scorta di cibo per gli anziani e i bambini disabili che vi abitavano.
(CE) (Agenzia Fides, 11/04/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network