ASIA/FILIPPINE - Si tiene a Mindanao la Giornata della Gioventù filippina

martedì, 4 aprile 2017 giovani   dialogo   formazione   fraternità   pace   islam   chiese locali  

Zamboanga (Agenzia Fides) – La Giornata della Gioventù delle Filippine, che riunirà i giovani di tutte le diocesi dell’arcipelago, si terrà dal 6 al 10 novembre 2017 a Zamboanga del Sur, città nell’estremo Sud dell’isola di Mindanao, grande isola delle Filippine meridionali. Come appreso da Fides, il raduno nazionale torna a Mindanao dopo 11 anni, dato che l’ultima kermesse sull’isola si è tenuta nel 2006 a Davao.
La registrazione dei giovani delle varie diocesi è appena iniziata. “La mia speranza è che la Giornata della Gioventù convogli e faccia incontrare giovani provenienti da diversi luoghi per prendere coscienza e dire alla Chiesa e al mondo quanto è bella, preziosa e vitale la nostra gioventù. I giovani partecipano con il desiderio di conoscere meglio Dio e si fanno pellegrini per condividere con gli altri il rapporto con Lui”, dice in una nota pervenuta a Fides l’Arcivescovo di Zamboanga, Romolo De La Cruz, accogliendo con gioia l’evento, organizzato dalla Commissione per la Pastorale giovanile della Conferenza episcopale.
Mark Anthony Saavedra, coordinatore della Pastorale giovanile nell’arcidiocesi di Zamboanga, afferma che la Chiesa locale “è entusiasta di ospitare l'evento” che richiama il tema della Giornata Mondiale della Gioventù 2017: “L'Onnipotente ha fatto grandi cose per me e Santo è il suo nome” (Luca 1,49). “Ci stiamo preparando e daremo il meglio di noi”, ha rimarcato.
Tutta la popolazione verrà sensibilizzata. Zamboanga City è nota anche per la sua cultura ispanica, ed è soprannominata “la città latina” per la lingua che parla la gente locale, il “chabacano” che include molti termini, suoni ed espressioni spagnoleggianti.
Il territorio di Zamboanga è noto anche per la presenza di una consistente minoranza islamica ed è il luogo dove, tra le iniziative di dialogo interreligioso, sorge il “Villaggio dell’Armonia”, espressione del movimento per il dialogo islamo-cristiano “Silsilah”, fondato dal missionario Pime Sebastiano d’Ambra. L’auspicio espresso dalla Chiesa locale è che il grande evento dei giovani cattolici rappresenti anche un momento di dialogo e di fraternità con i giovani musulmani. (PA) (Agenzia Fides 4/4/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network