AMERICA/PERU’ - Oltre 2 milioni di bambini non possono andare a scuola per i danni delle alluvioni

giovedì, 30 marzo 2017

Internet

Lima (Agenzia Fides) - Le intense piogge delle ultime settimane hanno provocato pesanti inondazioni in Perù, causando seri danni materiali oltre alla morte di 90 persone (vedi Fides 16/3/2017). Come in tutti i disastri naturali, i bambini sono quelli che subiscono le principali conseguenze. Si calcola che siano 285 mila i piccoli colpiti da questa calamità. I bisogni umanitari sono enormi. Circa 29 mila case sono crollate, lasciando almeno 120 mila persone senza abitazione. La maggior parte delle zone colpite sono rimaste prive di acqua potabile, aumentando in maniera esponenziale il rischio di trasmissione di malattie. Un'altra grande preoccupazione sono gli oltre 2 milioni di bambini che attualmente non possono andare a scuola perché le loro scuole sono chiuse per i danni che hanno subito.
(AP) (30/3/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network