AMERICA/PERU’ - Celebrata la Giornata di preghiera e colletta nazionale per le vittime delle alluvioni

lunedì, 20 marzo 2017

Internet

Lima (Agenzia Fides) – “Siamo tutti testimoni delle dura realtà che stanno vivendo migliaia di peruviani che hanno perso tutto” affermano i Vescovi del Perù in seguito alla grave emergenza che sta vivendo il Paese a causa delle inondazioni che hanno giù causato migliaia di vittime (vedi Fides 16/3/2017). “Accompagnando il dolore di migliaia di nostri fratelli, che soffrono a causa delle condizioni meteorologiche avverse in tutto il territorio nazionale, in modo particolare nel nord e nel centro del Paese, invitiamo tutti i cattolici e le persone di buona volontà a mostrare solidarietà verso la loro sofferenza” continuano i Vescovi, che hanno indetto una Giornata di preghiera e solidarietà che è stata celebrata ieri, domenica 19 marzo.
Nel loro messaggio esortano i fedeli “affinchè questa terza domenica di Quaresima sia un Domenica di Preghiera come espressione della nostra fede e, come testimonianza della nostra solidarietà e carità, sia una Giornata di Colletta nazionale per le vittime”. Papa Francesco, al termine dell’Angelus di ieri, 19 marzo, ha assicurato la sua “vicinanza alla cara popolazione del Perù, duramente colpita da devastanti alluvioni. Prego per le vittime e per quanti sono impegnati nel prestare soccorso” ha detto il Pontefice. Il Capo di Stato peruviano, Pedro Pablo Kuczynski, ha ringraziato il Santo Padre per le parole di incoraggiamento di fronte a questa grave emergenza.
Secondo il Centro Operativo di Emergenza Nazionale (COEN), i disastri naturali hanno causato finora 75 morti, 99.475 vittime e 626.298 colpiti, tra persone, animali e infrastrutture.
(AP) (20/3/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network