AMERICA/VENEZUELA - Bambini alla ricerca di cibo con i genitori, aumenta la diserzione scolastica

mercoledì, 1 marzo 2017 fame  

Daniel Rodriguez

Caracas (Agenzia Fides) – La diserzione scolastica è una delle conseguenze della crisi venezuelana. Si calcola che tra il 2005 e il 2015, 141.823 studenti di scuola primaria e secondaria del Paese abbiano abbandonato gli studi, secondo le stime del Ministero dell’Istruzione. L’assenteismo dalle scuole si è rafforzato all’inizio dell’anno scorso. I bambini non andavano più a scuola per accompagnare i genitori nelle lunghe code per comprare generi alimentari nei supermercati. Secondo uno studio locale, il 30 % degli alunni di 70 scuole dello Stato di Miranda mancavano da scuola una o due volte alla settimana per questo motivo. Una ragione ancora più drammatica che influisce all’abbandono scolastico è data dal fatto che molti bambini sono costretti a lavorare per compensare le spese nelle rispettive famiglie. La crisi si è esacerbata a giugno 2016 quando la diserzione scolastica ha raggiunto il suo massimo storico con il 51 %, cioè oltre 3 mila bambini di 173 scuole. Più della metà erano stati coinvolti nella frenetica ricerca di cibo e la maggior parte ha dichiarato di aver paura di non mangiare a casa.
(AP) (1/3/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network