AMERICA/ECUADOR - Ancora in attesa dei risultati elettorali, i Vescovi chiedono verità e trasparemza

martedì, 21 febbraio 2017
elezioni generali in Ecuador

elezioni generali in Ecuador

Quito (Agenzia Fides) – “I risultati finali di ogni elezione popolare devono sempre riflettere la virtù della giustizia e il valore della trasparenza. Le istituzioni politiche sono chiamate a garantirli e a costruire la fiducia, il fondamento di ogni convivenza civile e di un vero e proprio ordine democratico. Anche in questi giorni, queste sono le giuste aspirazioni del popolo ecuadoriano che non vuole essere deluso”. Così afferma la Conferenza Episcopale dell’Ecuador in un comunicato pervenuto all’Agenzia Fides.
“La Conferenza Episcopale Ecuadoriana desidera richiamare le autorità elettorali e tutti i cittadini a collaborare affinché la verità si veda riflessa in modo democratico nella pubblicazione tempestiva dei risultati attesi di queste importanti elezioni, dove si è espressa la volontà politica degli ecuadoriani".
Secondo dati raccolti da Fides, domenica scorsa, 19 febbraio, sono andati al voto 12 milioni di ecuadoriani, ma per i risultati di queste elezioni generali si dovrà ancora attendere. Un primo bilancio del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) riporta che, dopo il 93% dei seggi conteggiati una prima volta, il candidato presidente Lenín Moreno è in testa con il 39,15% dei voti mentre Guillermo Lasso ha il 28,40%. Rimane quindi aperta l’eventualità del ballottaggio. Il CNE ha chiesto 5 giorni per dare ufficialmente i risultati, ma la tensione fra la popolazione cresce.
(CE) (Agenzia Fides, 21/02/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network