AFRICA/SUD SUDAN - Guerra civile: 200.000 persone a rischio fame nello Stato di Amadi

giovedì, 16 febbraio 2017

Juba (Agenzia Fides) - Oltre 200.000 civili necessitano di aiuti umanitari urgenti nello Stato di Amadi nel Sud Sudan. Lo ha dichiarato a Radio Tamazuj il Governatore dello Stato, Joseph Ngere Pachiko, affermando che le riserve di cibo scarseggiano dopo che le truppe dell’SPLA-IO, la ribellione guidata dall’ex Vice Presidente Riek Machar, sono entrate nell’area, costringendo la popolazione alla fuga.
“Abbiamo esaminato la situazione e abbiamo stabilito che la gente è fuggita lasciando i propri averi. I contadini non sono riusciti a raccogliere la messe perché sono scappati dopo che Riek Machar e le sue truppe sono arrivate nell’area” ha detto il governatore, che ha lanciato un appello perché intervengano le organizzazioni umanitarie per assistere le popolazioni in stato di necessità.
La guerra civile in Sud Sudan ha provocato oltre 2 milioni e 200.000 tra sfollati interni e rifugiati negli Stati limitrofi. (L.M.) (Agenzia Fides 16/2/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network