AMERICA/PERU’ - Il Vescovo di Chimbote chiede di allargare le indagini sulla corruzione

venerdì, 3 febbraio 2017 corruzione   politica  
Mons. Angel Francisco Simon Piorno

Mons. Angel Francisco Simon Piorno

Chimbote (Agenzia Fides) – Il Vescovo della diocesi peruviana di Chimbote, Sua Ecc. Mons. Angel Francisco Simon Piorno, ha lamentato ieri, parlando con alcuni giornalisti, lo scandalo venuto alla luce nella sede del Governo della Regione di Ancash (GRA): una donna imprenditrice è stata infatti denunciata in quanto si presume abbia corrotto alcuni funzionari per accelerare l'elaborazione delle sue pratiche. Il Presule ha chiesto al pubblico ministero e alla magistratura di condurre un'indagine approfondita su questa denuncia, in quanto "gli occhi della popolazione stanno seguendo la vicenda". Il Vescovo di Chimbote ha comunque avuto parole di condanna anche per il fatto che una donna d'affari abbia accettato di pagare una tangente per essere favorita, così ha auspicato che anche questa donna venga inclusa nelle indagini.
"Non solo coloro che chiedono i soldi, ma anche coloro che li ricevono e coloro che li danno, devono essere puniti" ha detto il Vescovo, che ha concluso: "I giudici devono andare fino in fondo, e a difesa della società, i pubblici ministeri devono accusare coloro che commettono reati".
La nota inviata a Fides da una fonte del nord del Perù, nota che il paese continua a vivere quella sfiducia cresciuta molto nelle ultime settimane con la vicenda Odebrecht, denunciata dalla Conferenza Episcopale Peruviana e che ancora non si conclude, anzi, sembra coinvolgere di più alti politici sudamericani (vedi Fides 20/01/2017).
(CE) (Agenzia Fides, 03/02/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network