EUROPA/ITALIA - Appello del Rettor Maggiore ai Salesiani per la missione “ad gentes”

mercoledì, 21 dicembre 2016 istituti missionari  

ANS

Roma (Agenzia Fides) – Il Rettor Maggiore dei Salesiani di Don Bosco (SDB), Don Ángel Fernández Artime, ha lanciato ai Salesiani di tutto il mondo un appello missionario “ad gentes”, rivolgendosi a “tutti quei Confratelli che si sentono chiamati dal Signore a vivere la vocazione salesiana in questa forma particolare: disponibili ad essere salesiani missionari ‘ad gentes, ad exteros, ad vitam’.”
Tre sono le motivazioni alla base di questo appello. La missione evangelizzatrice nel mondo chiede ai Salesiani “di aprirci ancora di più nel dare risposta a tante richieste che ci giungono continuamente dalla Chiesa”. Inoltre “in alcune nazioni dei cinque continenti mancano salesiani che possano offrire il loro servizio, mentre in altri posti le forze apostoliche sono più numerose”. Cita quindi i giovani che attendono “nel contesto del Progetto Europa, nel Medio Oriente, nei paesi a maggioranza musulmana, nelle isole dell’Oceania, nel Sud Sudan, nella Mongolia, in Siberia, Cambogia e Malesia, così come i giovani migranti del continente americano”.
Infine occorre recuperare la grande “passione missionaria” di don Bosco. Il Rettor Maggiore scrive nel suo appello di aver visitato 44 Ispettorie del mondo negli ultimi anni, e ciò lo ha reso consapevole che “è stato lo slancio missionario del nostro Padre a rendere universale la Congregazione nella Chiesa e nel mondo”.
Don Ángel Fernández Artime lancia quindi un “forte appello” e invita alla generosità e alla preghiera, esortando Direttori e Ispettori a non spegnere in nessun modo “l’inquietudine missionaria dei giovani Confratelli e di nessun altro Confratello, limitando il loro sguardo e il loro interesse solo alla propria Ispettoria”. (SL) (Agenzia Fides 21/12/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network