ASIA/SRI LANKA - Una nuova legge cambierà l’accesso all’informazione nel Paese

lunedì, 19 dicembre 2016 diritti umani  

Internet

Colombo (Agenzia Fides) – I festeggiamenti per il 69.mo anniversario dell’indipendenza dello Sri Lanka, che si celebrerà il prossimo 4 febbraio, avranno un valore particolare per i mezzi di comunicazione di questo Stato insulare dell’Asia meridionale, se la nuova Legge sul Diritto all’Informazione (DAI) entrerà in vigore in questa data. Nell’ultimo decennio, nel Paese, sono stati assassinati oltre 20 giornalisti e operatori del mondo della comunicazione.
Secondo notizie pervenute a Fides, la legge risale a vent’anni fa e l’iniziativa prese piede nel 1998 con la Dichiarazione di Colombo sulla Libertà dei Mezzi di Comunicazione e Responsabilità Sociale. Nel 2004 fu avviata la redazione del progetto di legge sulla Libertà di informazione. L’iniziativa legislativa fu presentata in Parlamento ma non è stato possibile votarla a causa della caduta del Governo. Finalmente quest’anno, il 24 giugno, il Parlamento l’ha approvata. Rimane tuttavia molta strada da fare ma, nonostante gli ostacoli, le istituzioni vanno avanti con l’obiettivo di annunciare che entro il 4 febbraio i cittadini dello Sri Lanka potranno per la prima volta avere la legge sul diritto all’informazione DAI. “Con questa legge i politici ci dovranno pensare più di una volta prima di fare qualcosa, perchè adesso la gente ha diritto ad avere accesso all’informazione e il governo ha il dovere di darle” si legge in una dichiarazione dei responsabili dei Mezzi di Comunicazione. Perchè la Legge possa funzionare è richiesto un cambiamento nel modo di lavorare dei funzionari oltre che trasparenza.
(AP) (19/12/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network