AMERICA/GUATEMALA - Aperto l’incontro dei Vescovi dell’America centrale SEDAC, si prega per le vittime dell’uragano Otto

mercoledì, 23 novembre 2016 catastrofi naturali   vescovi   aree di crisi  
si prega per le vittime dell’uragano Otto

si prega per le vittime dell’uragano Otto

Città del Guatemala (Agenzia Fides) – I Vescovi del Segretariato Episcopale dell'America Centrale (SEDAC) hanno aperto la loro riunione annuale ieri pomeriggio, nella cappella del Centro dei Fratelli Maristi a Città del Guatemala. Secondo la nota inviata a Fides, sono 65 i Vescovi, provenienti da El Salvador, Guatemala, Costa Rica, Nicaragua, Panama e Honduras, che partecipano all'incontro, dal 22 al 25 novembre, per discutere e riflettere sulla situazione della regione alla luce del magistero.
All’ordine del giorno ci sono temi come la situazione delle famiglie, i processi di annullamento del matrimonio (Esortazione post-sinodale Amoris Letitia), il problema ecologico (Laudato sì), l'organizzazione della Giornata mondiale della Gioventù 2019. Un altro tema in agenda riguarda la celebrazione dei 75 anni di questa organizzazione centroamericana. I Vescovi eleggeranno anche la nuova dirigenza del SEDAC, attualmente presieduto dall'Arcivescovo di Panama, Sua Ecc. Mons. José Domingo Ulloa Mendieta.
Aprendo i lavori, Mons. Ulloa Mendieta ha invitato a pregare per i morti causati ieri dall'uragano Otto, che ha colpito il Centroamerica. Secondo le agenzie, due adulti sono morti travolti da una frana e un minore è stato ucciso da albero caduto a causa delle piogge prolungate. I servizi di emergenza di Panama, Costa Rica e Nicaragua hanno dichiarato la massima allerta per le zone costiere dei Caraibi.
(CE) (Agenzia Fides 23/11/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network