AFRICA/ALGERIA - “Gli attentati di Parigi non diano ragione a coloro che sanno servirsene per instillare l’odio” affermano i Vescovi

martedì, 17 novembre 2015 terrorismo   vescovi  

Algeri (Agenzia Fides) - “Vivendo tra i musulmani, siamo testimoni dalla loro condanna e della loro profonda umiliazione di sapere che questi atti sono commessi in nome dell’islam” scrivono i tre Vescovi d’Algeria in una lettera inviata a S.E. Mons. Georges Pontier, Arcivescovo di Marsiglia e Presidente della Conferenza Episcopale della Francia, e a Sua Eminenza il Cardinale André Vingt-Trois, Arcivescovo di Parigi, nel quale condannano gli atti terroristici commessi a Parigi la sera del 13 novembre.
Nella loro missiva, pervenuta anche a Fides, Sua Ecc. Mons. Paul Desfarges, Vescovo di Constantine e Amministratore Apostolico di Algeri, Sua Ecc. Mons. Claude Rault, Vescovo di Laghouat, e Sua Ecc. Mons. Jean Paul Vesco, Vescovo di Orano, manifestano la loro indignazione per gli attentati “diabolicamente pianificati”.
Nell’esprimere la loro “profonda compassione” alle famiglie e agli amici delle vittime, i Vescovi ribadiscono la convinzione che “niente può giustificare questo massacro” e che “la rivendicazione di questo orrore perpetrato da un’organizzazione terrorista fin troppo conosciuta si nasconde dietro a pretesti religiosi assolutamente ingiustificabili”.
“Insieme alla condoglianze - aggiungono i Vescovi - esprimiamo anche il timore di vedere confermarsi e rafforzarsi i sentimenti di xenofobia e gli atteggiamenti anti-musulmani che pesano duramente sui fedeli dell’islam”.
“Speriamo che questi atti innominabili non diano ragione a coloro che sanno servirsene per instillare l’odio” concludono i Vescovi d’Algeria, che affermano al contrario il desiderio di “dimostrare che la fratellanza è possibile e che le nostre differenze non impediscano la comunione dei cuori e degli spiriti”. (L.M.) (Agenzia Fides 17/11/2015)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network