AFRICA/LIBERIA - Gli orfani di ebola abbandonati per le strade o affidati a famiglie che li maltrattano

giovedì, 8 ottobre 2015 sanità  

UNMEER

Monrovia (Agenzia Fides) – Sono oltre 5900 i bambini liberiani che hanno perso uno o entrambi i genitori a causa del virus Ebola. Secondo le informazioni pervenute a Fides, alcuni vivono con i parenti sopravvissuti, altri cercano aiuto tra amici e conoscenti, ma molti rimangono abbandonati per le strade o cercano di adattarsi a vivere con le nuove famiglie che li ospitano. Questi ultimi però sono quelli che incontrano maggiori difficoltà in quanto vengono affidati a persone senza scrupoli che li maltrattano, li lasciano digiuni, non li mandano a scuola. Spesso per le strade periferiche di Monrovia si vedono questi piccoli, appena dimessi dal centro di cura per l’Ebola, seduti davanti alle loro vecchie abitazioni abbandonate per evitare di tornare dai loro ospiti. Altri bambini vivono negli orfanotrofi ma sono stigmatizzati dagli stessi “amici” perchè sono orfani di ebola. C’è chi poi non ha alcun tipo di assistenza e vive abbandonato a se stesso, mendicando per le strade. E’ urgente oltre che necessario maggiore assistenza. Attualmente il governo Liberiano sta collaborando con Unicef, Save the Children e Plan Liberia per fornire servizi di base a questi orfani di ebola, inclusi un aiuto per le tasse scolastiche, l’organizzazione di centri per la distribuzione di generi alimentari e di consulenza. Tuttavia il grande numero di orfani ha reso difficile poter seguire ogni singolo caso. Mancano programmi specifici oltre ad esserci necessità di una campagna di sensibilizzazione del governo. (AP) (8/10/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network