AFRICA/BOTSWANA - “Siamo stati benedetti da una buona leadership: andiamo a votare per preservare questa eredità” esorta il Vescovo di Gaborone

martedì, 9 settembre 2014

Gaborone (Agenzia Fides)- “È nostro dovere, come cittadini, esercitare il nostro diritto di scegliere i leader e il governo che rispetti la dignità umana e che operi per migliorare l’esistenza di tutti” scrive Sua Ecc. Mons. Valentine Tsamma Seane, Vescovo di Gaborone, capitale del Botswana, in una lettera pastorale sulle elezioni generali che si terranno il 24 ottobre. Mons. Seane sottolinea che “il Botswana si trova nella situazione attuale perché è stato benedetto da una buona leadership fin dalla nascita come Stato indipendente, e ancora adesso stiamo godendo i frutti del buon governo. Per continuare a prosperare come nazione, dobbiamo preservare questa eredità esercitando il nostro diritto di votare per una buona leadership di nostra scelta. Ogni cinque anni ci è data l’opportunità di valutare e fare la nostra scelta”.
“La Chiesa ha un ruolo spirituale - ricorda Mons. Seane - motivando i fedeli ad un effettivo impegno nelle attività economiche, assicurando che sia promosso il bene comune, fornendo le giuste informazione in modo tale che sia effettuata la giusta scelta politica e infine promuovendo i valori cristiani per formare una nazione unita nell’amore”.
Il Vescovo di Gaborone ricorda infine che “la Chiesa non si identifica in nessun partito politico o in una ideologia, ma incoraggia i fedeli a scegliere il partito che realizza gli insegnamenti sociali della Chiesa sul buon governo”.
Il Botswana, con 1.877.000 abitanti di cui 101.000 cattolici, è considerato uno dei Paesi più stabili e prosperi dell’Africa. (L.M.) (Agenzia Fides 9/9/2014)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network