Missionari uccisi

ASIA/PAKISTAN - Al via il processo diocesano di beatificazione del giovane Akash Bashir

Thursday, 17 March 2022

Lahore (Agenzia Fides) - “Non c’è amore più grande che dare la vita per i propri amici. Queste sono le parole di Gesù, che per primo ha dato la vita per i suoi amici e questo impariamo da Gesù. Akash Bashir, un giovane nel fiore degli anni, ha sacrificato la sua vita per i suoi fratelli e sorelle che pregavano all'interno della Chiesa. Ha scoperto che c'è qualcosa di molto più grande di questa vita terrena. E lo ha compreso senza studiare teologia nè filosofia. Ha vissuto una vita semplice, seguendo Gesù ogni giorno, ogni momento, anche quando non te aspetti che sia arrivata la tua ora. Akash non sapeva che era giunta la sua ora, ma quello che sapeva è che i suoi fratelli e sorelle. fedeli innocenti, erano in Chiesa e sua responsabilità era vegliare su di loro”: con queste parole il Nunzio Apostolico in Pakistan l'Arcivescovo Zakhia El Kassis, ha reso omaggio al primo Akash Bashir, il primo "Servo di Dio" pakistano in una santa messa presso la Cattedrale del Sacro Cuore di Lahore, il 15 marzo 2022, cui hanno preso parte i Vescovi del Pakistan e numerosi sacerdoti, religiosi e fedeli. Come appreso dall'Agenzia Fides, con quella celebrazione l'Arcidiocesi di Lahore ha avviato il processo di beatificazione di Akash Bashir, il giovane che il 15 marzo 2015 ha si è immolato per fermare un terrorista kamikaze che voleva fare strage di fedeli riuniti nella Chiesa cattolica di Giovanni a Youhanabad, quartiere di Lahore.
Il Nunzio Apostolico ha affermato: “È impressionante che un giovane senza pensare a se stesso, guardando l'assassino, si sia subito precipitato a trattenerlo, e abbia dato la vita per salvare gli altri. Questo processo, avviato a livello diocesano, serve a scoprire ciò che era nascosto nel cuore di questo giovane,a scoprire le virtù e la bellezza della sua vita e a scoprire Cristo Gesù nella sua vita”. L'Arcivescovo ha continuato: “La vicenda di Akash Bashir è un segno per tutti i giovani e per tutti noi che siamo chiamati a essere come Akash, cioè persone che non hanno paura di seguire Gesù e nutrono il cuore dell'amore di Dio”. Mons. Zakhia El Kassis ha ricordato ai presenti: "Non sappiamo quando arriverà l'ora di lasciare questa vita terrena, ma la cosa più importante è essere pronti, in ogni momento della nostra vita, lasciando un profumo di Gesù Cristo nella nostra società, come ha fatto Akash Bashir, fedele servitore di Cristo”. “Esprimo davvero la mia gioia e dono la benedizione del Santo Padre Papa Francesco che chiama ciascuno di noi a vivere una vita santa, amando Dio e il prossimo”, ha concluso il Nunzio Apostolico.
Durante la cerimonia svoltasi prima della celebrazione eucaristica, l'Arcivescovo di Lahore, mons. Sebastian Francis Shaw, ha firmato l'atto di costituzione del Tribunale diocesano che porterà avanti l'iter del processo. I membri del tribunale, il delegato episcopale, il promotore di giustizia e il notaio hanno firmato e prestato giuramento in cui si impegnano a svolgere il compito assegnato, mantenendo la segretezza degli atti. Congratulandosi con tutti i fedeli, e in particolare con i genitori di Akash Bashir, l'Arcivescovo Shaw ha detto: “Oggi ringraziamo Dio per la fede e per la speranza che Akash Bashir ha riposto nel Signore Risorto, e per il suo grande amore verso Dio. Egli, pur sapendo che l'aggressore era un attentatore suicida, ha scelto di essere fedele al servizio che stava svolgendo. Akash Bashir ha scelto di dare la vita felicemente per il prossimo. Il giovane - ha detto - è come una stella luminosa, che ci indica la strada: è stato fedele e obbediente alla sua missione fino al suo ultimo respiro".
L'Arcivescovo ha poi apprezzato l'opera di don Francis Gulzar, Vicario generale dell'Arcidiocesi di Lahore e parroco della chiesa di San Giovanni a Youhanabad, e per il lavoro dei Salesiani che hanno contribuito a raccogliere la documentazione iniziale, nonchè di tutti coloro che hanno fatto la loro parte per avviare il processo canonico di beatificazione di Akash Bashir, allievo del Don Bosco Technical Institute a Lahore.
L'Arcidiocesi di Lahore ha dato la notizia della proclamazione di Akash Bashir come "Servo di Dio" il 31 gennaio. 2022 nella festa di San Giovanni Bosco. Akash Bashir è nato il 22 giugno 1994 a Risalpur, nella provincia pakistana di Khyber Pakhtun Khwa. La sua famiglia è emigrata a Youhanabad a Lahore nel 2009. Ha studiato al Don Bosco Technical Institute ed era membro volontario del Comitato parrocchiale per la sicurezza della Chiesa di san Giovanni. Akash era in servizio al cancello d'ingresso della chiesa il 15 marzo 2015 e, riconosciuto l'attentatore lo ha bloccato dicendogli: "Morirò ma non lascerò che tu entri in chiesa”. Nei brutali attacchi terroristici contro due chiese di Youhanabad (una cattolica, l'altra protestante) il 15 marzo 2015, 17 persone sono morte e 70 sono rimaste ferite.
(AG-PA) (Agenzia Fides 17/3/2022)


Condividi:

2022 - Sempre viva e attuale la testimonianza di Monsignor Jaramillo, “profeta e martire della pace”

2022 - “Non celebriamo due morti, ma due risorti in Cristo”. Cristiani libanesi in festa per la beatificazione dei Cappuccini Leonardo Melki e Tommaso Saleh, missionari e martiri

2022 - Trovato morto un sacerdote, era parroco e responsabile della Casa del migrante a Tecate

2022 - Verso la canonizzazione di Charles de Foucauld. L'Arcivescovo Vesco: la sua fratellanza universale è il “marchio di fabbrica” dei discepoli di Cristo

2022 - Catechisti Martiri: storie che meritano di essere conosciute

2022 - Il 24 marzo la Giornata dei Missionari martiri: “Voce del Verbo”

2022 - Al via il processo diocesano di beatificazione del giovane Akash Bashir

2022 - Il Patriarca caldeo Sako: le cause di canonizzazione dei nuovi martiri iracheni procedono “senza intoppi”

2022 - Il governo egiziano aumenta il sussidio statale alle famiglie dei martiri copti di Libia

2022 - Si rinnova e cresce la grata memoria dei Martiri copti di Libia, a sette anni dal loro eccidio

2022 - Film ricostruisce il massacro dell’UCA: per non dimenticare quanto accadde nel 1989 e quanto sta accadendo ancora oggi

2022 - Un tempo di “risveglio spirituale” in memoria dei Martiri copti di Libia, che morirono sussurrando il nome di Gesù

2021 - I missionari uccisi nell'anno 2021

2021 - Messaggio ed eredità spirituale dei monaci di Tibhirine, a 25 anni dalla loro tragica morte

2021 - Il 22 gennaio la beatificazione dei quattro martiri Rutilio Grande, Manuel Solórzano, Nelson Rutilio Lemus Chávez e Cosma Spessotto

2021 - Una vita a servizio degli ultimi della società: la volontaria laica Nadia de Munari uccisa a Nuevo Chimbote

2020 - I Missionari uccisi nell'anno 2020

2020 - Il Celam ricorda “la dedizione totale e disinteressata” delle quattro missionarie uccise in El Salvador 40 anni fa

2020 - I Vescovi: "nonostante il dolore, i cattolici si rifiutano di cedere alla paura”

2020 - Trovato ucciso un giovane sacerdote ordinato cinque mesi fa

2020 - Ricordato il missionario salesiano don Josef Thannhuber, a 100 anni dal suo martirio in Brasile

2020 - “Il valore del martirio come elemento della vita cristiana in El Salvador”: verso la beatificazione del missionario Cosma Spessotto

2020 - Nella festa di San Romero il ricordo di tutti i missionari uccisi per il nome di Cristo

2020 - Una giornata per ricordare i missionari martiri

2020 - Ritrovato il corpo del sacerdote scomparso dal 16 gennaio

2019 - I Missionari uccisi nell'anno 2019

2019 - Beatificato il missionario lasalliano James Alfred Miller, “martire dell’educazione”

2019 - Modelli di santità africana: la Beata suor Marie-Clémentine Anuarite Nengapeta e il Beato Isidore Bakanja, martiri congolesi

2019 - Padre Cremonesi beato: “La sua santità si può riassumere in tre elementi fondamentali: la fede, la carità e la povertà”

2019 - La beatificazione di padre Cremonesi, martire, alla vigilia della Giornata Missionaria nel Mese Missionario Straordinario

2019 - Ucciso un parroco nel Cauca, terreno di scontro tra bande armate vecchie e nuove

2019 - I Catechisti martiri della Chiesa del Mozambico verso la beatificazione

2019 - La prima festa liturgica dei Beati martiri di La Rioja: occasione per conoscere e imitare la loro testimonianza di fede

2019 - Beatificati i martiri di La Rioja: “vissero e morirono per amore”

2019 - I Vescovi della regione di Cordoba: “Viviamo con gioia la grazia della beatificazione”

2019 - Presentato il logo per la beatificazione dei martiri di La Rioja, “gioia di tutto il popolo”

2018 - I missionari uccisi nell'anno 2018

2018 - Speciale Fides: Giovani missionari, testimoni di Cristo fino a dare la vita

2018 - Saranno beatificati l’8 dicembre ad Oran i 19 martiri dell’Algeria

2018 - Ancora un sacerdote assassinato a Medellín

2018 - Un sacerdote ucciso nella zona anglofona, teatro degli scontri con i separatisti

2018 - La Rioja ricorda i suoi martiri, prossimi beati

2018 - Sacerdote ucciso per rubargli il furgone

2018 - Riconosciuto il martirio di Mons. Angelelli, di due sacerdoti e di un laico, uccisi durante la dittatura

2018 - Dalla beatificazione di suor Leonella venga un impulso per la missione e per le vocazioni

2018 - I Vescovi dopo l’ultimo assassinio di un sacerdote: “perché abbiamo perso il rispetto per la vita ?”

2018 - Ucciso il cappellano della comunità cattolica francofona a Berlino

2017 - I missionari uccisi nell'anno 2017

2017 - Traslate le reliquie di padre Ramírez, il Martire di Armero, prossimo beato

2017 - Papa Francesco: “La Chiesa è Chiesa se è Chiesa di martiri”

2017 - Conclusa la fase diocesana della causa di beatificazione del missionario martire p. Ramin

2016 - Gli Operatori pastorali uccisi nell'anno 2016

2015 - Gli Operatori Pastorali uccisi nell’anno 2015

2014 - Gli operatori pastorali uccisi nel 2014

2013 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2013

2012 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2012

2011 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2011

2010 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2010

2009 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2009

2008 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2008

2007 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2007

2006 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2006

2005 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2005

2004 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2004

2003 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2003

2002 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2002

2001 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2001

2000 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 2000

1999 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1999

1998 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1998

1997 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1997

1996 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1996

1995 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1995

1994 - Elenco degli operatori pastorali uccisi nel 1994